“La rivoluzione della scuola italiana inizia da te” – intervista ad Alessandro Bencivenni in arte il Prof. Digitale

Intervista ad Alessandro Bencivenni, docente di francese all’interno di una scuola secondaria di II grado tra Arezzo e Firenze; ma Alessandro si occupa anche di formazione e divulgazione, è un blogger e uno speaker noto ai più come Il Prof. Digitale www.profdigitale.com/.

In compagnia di Alessandro abbiamo avuto modo di affrontare diverse tematiche e anche durante questa chiacchierata è emerso quanto la formazione e l’informazione sia fondamentale per una corretta divulgazione delle tecnologie all’interno delle nostre scuole.
Se è vero che possono mancare delle azioni a livello nazionale che possano appoggiare e sostenere questa visione, è altresì vero e fondamentale comprendere che l’iniziativa personale del docente è importantissima; come recita lo slogan di Alessandro, la rivoluzione parte dal singolo e in questo è strategico documentarsi liberamente sulle tendenze del digitale.

Questo serve perché ormai è palese che la scuola e il modo di insegnare siano cambiati portando gli studenti da discenti passivi a discenti attivi, che possono proprio interagire col professore per andare a creare contenuti didattici ancora più di valore perché pensati, vissuti e sperimentati.
Alessandro ci ricorda che strumenti quali LIM o monitor interattivi siano nati proprio come strumenti di collaborazione – ecco quindi che capiamo come il docente non debba farsi intimorire dall’idea che il suo studente ne sappia di più perché si lavorerà assieme.

Questo aspetto è importante per aiutare magari quei docenti che hanno più timore ad approcciarsi alla tecnologia perché temono di sfigurare, di saperne di meno del proprio studente.
Secondo Alessandro non è cosi, e non lo è per la maggior parte delle volte.
Questo pensiero del Prof Digitale ci ribalta, credo, un po’ il paradigma nel quale viviamo oggi ossia che i ragazzi siano dei nativi digitali, ci aspettiamo che usino la tecnologia in maniera consapevole e competente ma non per forza è cosi altrimenti non ci troveremmo ad affrontare casi di sexting o cyber bullismo.
Questi fatti di cronaca, ci dimostrano come i nostri ragazzi abbiano bisogno di essere guidati all’utilizzo degli strumenti digitali sia nella vita di tutti i giorni che nello studio; la scuola, e quindi il docente, ha un ruolo fondamentale in tutto questo.

Alessandro è anche Google Educator e allora ho colto l’occasione per approfondire con lui la questione delle risorse online gratuite.
Ce ne sono tantissime, sarebbe limitante usufruire solo di quelle date in dotazione con lo strumento digitale acquistato; cosi come è limitante basare la scelta di uno strumento digitale solo ed esclusivamente focalizzandosi sulle risorse e sui software che incluede.
Questo perché quello specifico software e tutti quei contenuti non potranno mai e poi mai essere esattamente quello che serve aduno specifico docente in una determinata classe.
E allora, sfrutta il web espazia, gioca, esplora e chiedi supporto alle tante community social che esistono.

Ascolta “#7 – “La rivoluzione della scuola italiana inizia da te” – intervista ad Alessandro Bencivenni in arte il Prof. Digitale” su Spreaker.

FaceBook www.facebook.com/synergiesrl
Instagram www.instagram.com/synergie_soluzioni_interattive/
Linkedin www.linkedin.com/company/2094057/admin/

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "ACCETTO" nel banner"