La ruota pedagogica dell’iPad

La tassonomia (dal greco ταξις, taxis, “ordinamento”, e νομος, nomos, “norma” o “regola”) è, nel suo significato più generale, la disciplina della classificazione. Ovviamente in biologia è decisamente più utilizzata, ma nel 1956 Benjamin Bloom ne ha creata una riferita agli obiettivi educativi. Nel 2001 lo schema originale di Bloom fu rivisto da Lorin Anderson e David Krathwohl, due suoi allievi, alla luce delle scoperte effettuate in ambito pedagogico. Qui di fianco una sintesi che ne analizza le differenze.

A 12 anni di distanza la tassonomia di Bloom rivive una nuova epoca d’oro perché alcuni studiosi si sono impegnati nel declinarla in chiave contemporanea e tecnologica, elaborando la pedagogy wheel che vedete in calce all’articolo. Si tratta di una tassonomia che cataloga più di 60 app per iPad in base al loro utilizzo ed agli obiettivi pedagogici. Come potrete immaginare non si tratta di una lista che potrà rimanere aggiornata a lungo, viste le innovazioni in tema di applicazioni che si susseguono di mese in mese, ma rimane comunque un ottimo ausilio per avere  una visione d’insieme e per guidare guidare gli utenti meno esperti nell’utilizzo del tablet Apple nella didattica. Se siete utenti Android, non disperate: la maggior parte delle app elencate sono disponibili anche per voi.

padagogy-wheel

Cliccate sull’immagine per ingrandirla.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "ACCETTO" nel banner"